Da Forca di Presta a Cima di Pretare (Il Pizzo)

  • 27-05-2018

Descrizione escursione:

Questa di oggi è una di quelle escursioni che in molti non sanno e che lasciandola in disparte non considerano tale vetta come vetta da raggiungere. Invece noi oggi abbiamo deciso di andare a toccare un altro duemila dei Sibillini, in particola modo la sua ottava cima. Infatti il Pizzo, conosciuto meglio coma Cima di Pretare ( 2281 Mt s.l.m.), è un’importante traguardo che si impegna salendo dapprima il classico sentiero escursionistico del parco identificato come E15 fino al Rifugio Zilioli e successivamente fino in vetta a sua maestà Il Monte Vettore (2476 t s.l.m.). Da qui, dopo la classica foto di rito ci dirigiamo verso il versante orientale della montagna, impegnando nella prima parte il sentiero che sale da Santa Maria in Pantano e dopo dall’evidente bivio che continua a scendere dello stesso itinerario, si continua dritto per la cresta che con appena una mezz’ora scarsa ci conduce al promontorio a picco sui paesi, ormai distrutti, di Pretare e Piedilama. La cresta non presenta pericoli eccessivi e con prudenza e molta attenzione l’ha impegnamo con disinvoltura. Lo squarcio sulla sottostante porzione di parco è splendida con affacci strapiombanti sulla strada che conduce al valico di Forca di Presta.

Discesa: Stesso itinerario di salita.

Da Forca di Presta a Cima di Pretare (Il Pizzo)

Da Forca di Presta a Cima di Pretare.png

Dati escursione

  • Lunghezza complessiva: Km 12.2
  • Tempo di percorrenza: 6 ore
  • Quota partenza: Mt 1534
  • Quota Arrivo: Mt 2281
  • Grado escursione: E
  • Dislivello Complessivo Salita: Mt 1108
  • Dislivello Complessivo Discesa: Mt 1108
  • Previsione meteo: Ottime come condizione meteo e vento assente.

Foto

Logo PNG