Da Passo il Chino alla Macera della Morte

  • 04/02/2018

Descrizione escursione:

Escursione spettacolare in piena fase invernale dove il raggiungimento della vetta, unica del comprensorio della Laga della regione Marche, rende appagati anche i più esigenti. La via per l’accesso non è delle migliori e il nostro itinerario deve iniziare molto prima del parcheggio del Monte Comunitore, causa forte nevicate dei giorni precedenti che hanno impedito il transito con le auto. Da qui il sentiero e un tappeto imbiancato e soffice e il panorama che ci appare dinanzi è superbo. I nostri passi affondano con decisione e dopo poco superato la dorsale del Comunitore entriamo nel fitto bosco di faggi secolari. Da qui il pendio sale ripido e usciti dal bosco la facciata della cresta nord e davanti a noi. Ramponi a piedi e passi decisi a rompere il ghiaccio, ci facciamo avanti fino in vetta. La Macera della Morte con i suoi 2073 Mt s.l.m. è proprio di fronte. Altri passi decisi e piccozza alla mano, arriviamo in vetta. Spettacolo allo stato puro con tutta la catena della Laga di fronte e il maestoso Vettore dietro di noi.

Discesa  stesso itinerario con il manto nevoso in rapido scioglimento con l’aumentare delle temperature giornaliere.

Da Passo il Chino alla Macera della Morte (Earth)

Da Passo il Chino alla Macera della Morte

Attrezzatura e Difficoltà:

Facile camminata fino al Monte Comunitore. Consigliabile con esperienza alpinistica invernale per affrontare la cresta nord fino in vetta.

Ramponi – Piccozza

Dati escursione:

  • Lunghezza complessiva: Km 19.5
  • Tempo di percorrenza: 7 ore
  • Quota partenza: Mt 1294
  • Quota Arrivo: Mt 2073
  • Grado escursione: EEi
  • Dislivello Salita: Mt 980
  • Dislivello Discesa: Mt 974
  • Previsione meteo: Ottime con temperature giuste e sempre sopra lo zero, visibilità perfetta anche in cresta.

 

Foto

Logo PNG