Anello Monte Scindarella

  • 01-12-2019

Descrizione escursione:

Oggi in questa magnifica giornata di primo dicembre il richiamo di montagna è stato troppo forte e la voglia, in egual misura, ci ha condotti verso il comprensorio del gran Sasso. Qui non forzando troppo la mano abbiamo scelto di affrontare un semplice ma appagante anello escursionistico, spettacolare dal punto di vista paesaggistico, con grandi affacci sul massiccio centrale e su tutta la catena orientale. Qui abbiamo raggiunto tre vette over 2000 metri dell’appennino centrale e calcando questi sentieri ci siamo accorti che le nostre amate montagne affascinano in ogni situazione e in ogni luogo, basta vivere certe emozioni con le persone giuste e con le giuste motivazioni. Partiamo in gruppo ristretto, con appena due adulti e il solito piccolo scalatore, poco dopo il sorgere del sole dai ruderi di S. Egidio posto poco prima di Campo Imperatore. Intraprendiamo il sentiero che sale morbido a mezzacosta senza grossi pendii, in un’area priva di neve e con l’erba leggermente cristallizzata dai primi sintomi invernali. Qui il panorama sulla catena orientale è immenso e ci fermiamo più volte ad ammirare tale scenario. Praticamente il sentiero del Centenario è dinanzi a noi e coperto da una leggera prima nevicata di stagione. Come nelle migliori stagioni fredde le vette più colpite sono il Monte Prena e il lontano Camicia. Il sole sta crescendo e la temperatura ce ne da una prova evidente scaldandoci man mano che i nostri passi aumentano la distanza percorsa. Saliamo ancora e verso quota 2000 metri incontriamo la prima traccia di neve che assaporiamo con i nostri scarponi in maniera elegante, quasi rispettandola come una reliquia da ammirare. La neve…quel qualcosa di particolare che muta decisamente l’aspetto delle montagne e il concetto di vivere un’esperienza diversa per complessità e pericolo. Altri passi ancora e siamo in vetta al nostro primo obiettivo giornaliero. La vetta di San Gregorio di Paganica 2076 Mt s.l.m. è raggiunta senza grossi problemi con appena un’ora e con tanta voglia di continuare il nostro viaggio. Qui vediamo chiaramente tutta la cresta dello Scindarella e la linea da seguire è molto chiara anche con li manto bianco che la copre per intero. Seguendo tale linea proseguiamo con decisione e passo dopo passo il massiccio centrale si fa più vicino. Anche qui lo stupore e la gratificazione per lo sguardo ci ripaga le fatiche che affrontiamo. Vestito di bianco il Gran Sasso è sempre imperioso e di grande impatto. Saliamo ancora e ora il vento, prima inesistente, inizia a farsi sentire con decisione. Abituati a tale condizione non ci scoraggiamo più di tanto e senza sosta tocchiamo la vetta del Monte Scindarella 2233 Mt s.l.m. Altro spettacolo e viste superbe che vorremmo vedere per più tempo. Il vento di cresta aumenta con decisione ma decidiamo ugualmente di continuare fino alla vetta successiva. La cima Nord-Ovest dello Scindarella e praticamente vicina a Campo Imperatore e accanto ad essa sorge proprio l’omonimo impianto di risalita. Toccandola siamo veramente felici di questo aspetto montuoso raggiunto. Foto di rito e iniziamo a scendere per chiudere l’anello intrapreso. Scendiamo con rapidità verso la sella dello Scindarella in direzione Valle Fredda. Qui la situazione meteo è opposta a quella vissuta pochi istanti prima ed infatti questo versante risulta più morbido e per nulla in ambiente invernale. Scendiamo di molto e prendendo il sentiero N°219 prima e N°212 poi rientriamo verso i ruderi con meno di 2 ore. Praticamente il nostro semplice anello è venuto fuori alla perfezione e con grande soddisfazione ci prepariamo alla nostra prossima destinazione.

Anello Monte Scindarella (Earth).png
Anello Monte Scindarella

Anello Monte Scindarella.png

Dati Escursione:

Traccia Gps tramite Wikiloc: Anello Monte Scindarella

  • Lunghezza complessiva: Km 13
  • Tempo di percorrenza: 5 ore
  • Quota partenza: Mt 1657
  • Quota Arrivo: Mt 2076/2233/2205
  • Grado escursione: E
  • Dislivello Salita: Mt 831
  • Dislivello Discesa: Mt 827
  • Previsione meteo: Cielo limpido e terso per tutta la durata l’escursione.

Foto

Logo PNG