Dal Rifugio Ciampedie ad anello ferrata Vetta Antermoia

  • 21-08-2018

Descrizione escursione:

Quando si dice la montagna regala sempre forti emozioni a volte è proprio vero e nel nostro caso, che abbiamo potuto godere di ciò che le Dolomiti hanno da offrire, e amplificato in maniera esponenziale. Abbiamo regalo a noi stessi lo stupore di queste antiche montagne, circondate da valli immense e da vette superlative. Il gruppo del Catinaccio situato nelle Dolomiti tra la valle di Tires, la val d’Ega e la val di Fassa nel Parco naturale dello Sciliar è un complesso montuoso di alto livello che offre a tutti gli appassionati grandi spazi e numerose varianti escursionistiche ma anche alpinistiche. Noi quest’oggi abbiamo scelto la via più impervia che porta alla vetta massima dell’intero gruppo. La cima dell’Antermoia è alta 3002 Mt s.l.m. e non è una vetta facile da raggiungere, dove le conoscenze alpinistiche devo essere sfruttate al meglio, per affrontare la ferrata in completa sicurezze e massima prudenza. Fortunatamente oggi il meteo è stato nostro alleato e soprattutto nelle prime ore del giorno ci ha donato il giusto appoggio. Abbiamo iniziato con lo spirito che contrassegna ogni nostra uscita e accompagnati dalla nostra parte femminile, che si è concessa lo sforzo di salire fino al Passo Principe a quota 2601 Mt s.l.m. senza timore, abbiamo dato energia alle nostre gambe. Lo spettacolo è sublime e dinanzi a noi, all’arrivo al primo step a 2000 Mt del Rifugio Ciampedie, si apre l’intera valle del Vajolet. Camminiamo rapidi e con appena 35 minuti arriviamo all’altra rapida sosta nei pressi del Rifugio Gardeccia. Le differenze vengono spontanee e rimaniamo allibiti dalla moltitudine di escursionisti che frequentano tali ambienti. I complessi dei rifugi sono maestosi e la loro ospitalità è degna di un 4 stelle. Continuiamo la marcia e con un’altra ora scarsa siamo ad un nuovo traguardo. I Rifugi Vajolet e Preuss a 2243 Mt s.l.m. sono colmi anche loro e l’ambiente circostante prende sempre più forma alpina. Le nostre signore non tengono il nostro passo e saggiamente ci lasciano libere di salire senza vincoli. I sentieri sono talmente battuti e frequentati che sarebbe capace anche un bambino a salire da solo. Rapidi e veloci ed il passo Principe con l’omonimo rifugio a quota 2601 Mt s.l.m. è raggiunto. Qui ci prendiamo 10 minuti di pausa e ci prepariamo al meglio per la ferrata dell’Antermoia. Iniziamo la salita e subito lo scenario cambia. Il Rifugio Principe già appare piccolo e la ferrata presenta fin da subito tratti molto esposti. Saliamo senza timore con un passo degno dei migliori alpinisti locali. I passaggi sono abbastanza tecnici, ma non molliamo mai la presa e con un’ora abbondante ci ritroviamo in vetta al Catinaccio. La cima dell’Antermoia è conquistata e da qui i nostri occhi si perdono su entrambi le valli. La valle del Vajolet da un lato e il versante con il Lago Antermoia Mt 2495 s.l.m. dall’altro in basso. Consapevoli dell’impresa e soprattutto guardando indietro l’ultimo insidioso traverso senza cavo di sicurezza (discutibile il fatto di lasciare libero tale passaggio a quota 3000), iniziamo a scendere. Qui il meteo ci abbandona e una piccolo pioggia inizia a cadere. Guscio tirato fuori dagli zaini e aumentando al massimo la prudenza, impegniamo la ferrata a scendere che ci condurrà fino al passo dell’Antermoia a quota Mt 2770 s.l.m. Qui occorrono altre 2 ore per raggiungere il passo e tornare al Rifugio Principe. Praticamente con tre ore scarse chiudiamo il giro e rimaniamo nei tempi prefissati per il rientro. Consapevoli dell’impresa e soddisfatti di aver conquistato la vetta prefissata, ci accingiamo a scendere per il percorso della mattina e a riprendere la funivia che ci condurrà al nostro albergo, dove una meritata cena ci attende.

Dal Rifugio Ciampedie ad anello ferrata Antermoia (Eatrh)

Immagine

Dati escursione:

  • Lunghezza complessiva: Km 18
  • Tempo di percorrenza: 7/8 ore
  • Quota partenza: Mt 1998
  • Quota Arrivo: Mt 3002
  • Grado escursione: EEA
  • Dislivello Salita: Mt 1394
  • Dislivello Discesa: Mt 1297
  • Previsione meteo: Ottime ad inizio di giornata ma in continuo peggioramento con il passare del tempo. Vento assente.

Foto

Logo PNG