Da Foce al Lago di Pilato per anello cresta Torrone

  • 28/06/2018

Descrizione escursione :

Il fascino di un luogo mitologico e fantastico come il Lago di Pilato rende tutta questa zona del parco al quanto misteriosa e di conseguenza la più affascinante dell’intero comprensorio montuoso. La salita verso la Valle del Lago è una classica ascesa verso il bacino che in molti frequentano e che tutti conoscono alla perfezione. Il mio approccio è diverso dal solito, dato che già dalle prime ore del mattino ho iniziato con buon ritmo e rigorosamente in solitaria, come da tradizione una volta all’anno. Dal piccolo borgo di Foce di Montemonaco 945 Mt s.l.m. si prende il sentiero N° 151 che dapprima attraversa Pian della Gardosa e poi risalite le ripide svolte sale verso la Valle del Lago. Qui, la mia curiosità mi ha portato a deviare verso il versante destro dopo Fonte Matta e prendere il sentiero N° 153 che viene da Forca di Pala. Qui il mio sguardo si fissa verso il pizzo del Diavolo e il Gran Gendarme  sopra di esso. Con molta difficoltà attraverso il tratto ormai inesistente del sentiero e trovo la grotta Bivacco 2069 Mt s.l.m. sotto il Redentore ancora intatta. Stupore e meraviglia in me e ricordi di escursioni passate mi fanno stare qualche istante nella grotta. Riprendo il viaggio con direzione il luogo simbolo del parco. Immediatamente di fronte a me lo spettacolo naturale del Lago di Pilato 1936 Mt s.l.m. in ottime condizioni e colmo d’acqua, come da anni non accadeva. Pochi attimi, qualche scatto e il cielo che si incupisce sopra di me mi fa riprendere la marcia per le roccette e il Rifugio Zilioli 2240 Mt s.l.m. che raggiungo con 30 minuti. Da qui ormai il mio ritorno tra nebbia e vento, risulta scontato. Salgo in vetta a sua maestà il monte Vettore 2476 Mt s.l.m. e seguendo il versante sud-est tramite il monte Torrone 2117 Mt s.l.m. e il Sasso D’Andre’ 2100 Mt s.l.m. attraverso fonte Fredda 1749 Mt s.l.m. e scendo in progressione tutto il bosco sopra il paese di Foce. Altri piccoli tornanti a fine bosco e concludo il mio anello con massima soddisfazione e gratitudine. I Sibillini offrono sempre grandi scenari.

Da Foce per il Lago di Pilato per anello cresta Torrone

 

Dati escursione:

  • Lunghezza complessiva: Km 21
  • Tempo di percorrenza: 7 ore
  • Quota partenza: Mt 945
  • Quota Arrivo: Mt 2476
  • Grado escursione: EE
  • Dislivello Complessivo Salita: Mt 1900
  • Dislivello Complessivo Discesa: Mt 1850
  • Previsione meteo: Ottime come condizione meteo all’inizio e progressivamente in continuo e netto peggioramento fino a termine dell’anello. Nebbia in vetta al Vettore e su tutta la Cresta del Monte Torrone.

Foto

Logo PNG