Da Umito alla Cascata della Volpara/Prata

  •  02/06/2015

Descrizione escursione:

Dal ponte (668 m) si continua sulla strada che dapprima sale con due tornanti poi dopo una discesa giunge ad un fosso (Fosso delle Prata, 763 m, 0.20 ore, bivio a sinistra per le cascate delle Prata). Si continua sempre su strada per un’altro chilometro fino a raggiungere un piccolo rifugio (rifugio Scalelle, 820 m circa). Qui termina la strada e inizia la mulattiera. Dopo un primo tratto recentemente attrezzato con staccionate in legno il sentiero, sempre netto e visibile, raggiunge il Fornetto (1.00 ore, piccolo forno attrezzato dentro una grotta, 975 m circa). Il sentiero qui scende per un breve tratto e supera vecchie costruzioni in pietra ormai dirute. Ancora un tratto nel bosco e si raggiungono gli scivoli (Bacili della Volpara) di arenaria. Oltrepassati gli scivoli la traccia si fa un poco più esile e si attraversa una zona con diversi tronchi abbattuti dalle valanghe. Questo tratto è un po’ disagevole; subito oltre si attraversa un fosso e si raggiunge un bivio. A sinistra il sentiero sale per la Macera della Morte per le cascate invece occorre rimanere vicini all’alveo del fiume ed in breve si raggiunge la base del primo salto (1250 m circa, 2.00 ore).

Salita alle cascate della Prata

Dal bivio sulla strada (763 m) si prende il sentiero che subito sale ripido tra il fitto bosco. Il sentiero rimane sempre sulla sponda destra del fosso e dopo un tratto più pianeggiante si arriva alla base della cascata (15 minuti). Ritorno per lo stesso itinerario.

da-umito-erp-la-cacata-prata-volpara-earth

 

Dati escursione:

  • Lunghezza complessiva: Km 11.5
  • Tempo di percorrenza: 5/6 ore
  • Quota partenza: Mt 686
  • Quota Arrivo: Mt 1200 (Circa)
  • Grado escursione: E
  • Dislivello Salita: Mt 596
  • Dislivello Discesa: Mt 516
  • Previsione meteo: Ottime con clima mite e temperature degne della stagione.

    Foto

Logo PNG